La Via Tantrica non e’ Peace And Love

Osservando i commenti negli anni di molti abbiamo osservato un aspetto. Molti si immaginano che la Via Tantrica sia un po’ Peace And Love Newage.

In realta’, come accennava Abinavaghupta, antico e famoso maestro tantrico autore del TantraLoka, la via tantrica puo’ essere affrontata da tutti, ma non e’ per tutti. 

E’ una via che ha la sua complessita’ per la ricerca del se’ per riuscire ad accendere i sette cackra.

E’ una via che ha il suo insegnamento e i suoi precetti, non e’ che se intraprendi la via tantrica puoi dire qualsiasi cosa o interpretarla a tuo libero arbitrio.

Vediamo ora cosa ci insegna un antico scritto tantrico sulle qualita’ dei praticanti/allievi.

“…Kaulashvari, il Maestro non deve accettare come discepolo… chi e’ discepolo di un altro, chi e’ indegno,… chi pensa di essere colto, chi e’ di bocca oscena,… chi e’ indolente, dedito ai vizi, chi e’ meschino, chi non dimostra rispetto, chi tende a esagerare nel parlare, chi e’ arido, chi istiga gli altri al male, chi e’ perfido,… chi divulga segreti, chi rovina cio’ che occorre fare, chi e’ simile al gatto (nel rubare) e alla gru (nell’ingannare), chi trova sempre scappatoie,… chi e’ ingrato e nasconde cio’ che ha dentro, chi e’ sleale nei confronti del Maestro, chi e’ infido, sospettoso e sempre roso dal dubbio, chi non aspira alla realizzazione, chi e’ esigente e collerico, chi testimonia il falso ed e’ convinto di essere il migliore, chi e’ troppo chiacchierone, chi ama litigare e rimprovera gli altri senza motivo, chi e’ ficcanaso, chi calunnia gli altri alle spalle parlandone bene davanti, chi parla come un Brahmino senza averne la conoscenza, chi imita gli altri, chi si vanta, chi invidia agli altri le sue buone qualita’, chi e’ incline a offendere, chi e’ angosciato, logorroico, e duro,… chi si arrabbia senza motivo, chi fa scherzi troppo pesanti e ride in maniera eccessiva, chi incita ad azioni false ed e’ incline al fanatismo, all’ostentazione e all’invidia, chi ha mentalita’ gelosa, rozza e avara, chi ha una intelligenza assopita, ottusa, sopraffatto dalle preoccupazioni, chi e’ avido, chi elemosina tutto e mangia troppo, chi e’ tortuoso e privo di fiducia,… chi si prende gioco del maestro, chi crea disgusto nei confronti della Chackrapuja, chi e’ troppo fiero del suo servizio al Maestro, chi odia le donne, chi e’ stato cacciato dalla tradizione. Questi sono i discepoli che devono essere respinti e non degni di seguire Via Kaulika…”

Kularnava Tantra

I maestri tantrici antichi seguivano la via del discernimento, ed erano nel loro insegnamento in alcuni casi anche molto risoluti, in particolare a chi non portava rispetto all’insegnamento e al maestro. 

Questo poi per alcuni puo’  piacere oppure no. Forse se non si riesce a permanere nella via tantrica potra’ seguire altre  vie spirituali a cui sara’ piu’ affine .

Jose’&Resya – TantraLove

Gli autori di questa pagina sono José & Resya Satchitshanti.