Le capanne dell’Amore dei nativi

Molte tribu' ancora esistenti di Cacciatori-Raccoglitrici hanno davvero una organizzazione sociale/familiare interna molto peculiare e originale rispetto ai nostri standard occidentali , cosi' legati alle religioni patriarcali di massa.

Spesso sono tribu' che pochi contatti hanno avuto con il nostro mondo e questo li ha anche preservati dalla loro distruzione o svilimento. Sono in Amazzonia , centro Africa, Nuova Guinea , Melanesia ecc. Nonostante questi luoghi geografici siano lontani a volte 20.000 km. queste tribu' sembrano seguire una metodologia sociale similare.

Una di queste particolarita'  e' l'esistenza delle capanne del sesso o capanne dell'Amore. Apparentemente sono capanne come le altre ma hanno una funzione specifica e originale. Spesso sono posizionate al centro del villaggio, a volte sopraelevate.

Gli adolescenti e i giovani possono incontrarsi in queste capanne dove l'ingresso degli adulti e' tabu' e quindi interdetto. I giovani li dentro possono fare l'amore, in due , in gruppo, con piu' ragazzi e una donna o viceversa , in tutte le geometrie amorose possibili senza che nessuno possa impedirlo o criticarlo.  Iniziano a frequentare queste capanne molto presto intorno ai 10-11 anni e continuano per lunghissimo tempo. Basta semplicemente avvertire i genitori che non rientrano a dormire , ma staranno nelle capanne dell'Amore. 

Questa pratica e' incoraggiata dalla tribu', anzi esistono regole per cui se non si e' frequentata la Capanna dell'Amore non e' possibile trovare un compagno o compagna. Piu' esperienza sessuale viene esperita e piu' viene considerato dei membri della tribu' un aspetto salutare e positivo. Incredibilmente non usano anticoncezionali, ma le ragazze non rimangono incinta (meno dell' 1%). E' come se avessero un controllo interno sulla ovulazione . Questo e' stato monitorato da numerosi antropologi. Anche nel Tantra si trova questa evidenza tracciata nei testi antichi. Una specie di intelligenza emozionale . Appena pero' sorge un desiderio di avere un bambino immediatamente rimangono fecondate.

Che differenza dai nostri modi.

A noi viene raccontato che bisogna arrivare illibati al matrimonio, anzi fino a poco fa  c'erano usanze di appendere il lenzuolo sporco di sangue per attestare che la donna era stata deflorata al primo giorno di matrimonio. Se si esperisce la sessualita' prima del matrimonia soggiaciono nella nostra societa' ,comunque anche oggi , larvati giudizi e maldicenze. Lei e' una puttana e Lui un marpione.

Niente di tutto cio' in queste tribu' e ovviamente tutto ha un senso. Se giustamente hai esperito molto , puoi anche sapere cosa ti piace , conoscere il tuo corpo, percepire le energie dell'altro , essere piu' consapevole di te' stesso, conoscere l'amore, le tenerezze e il reciproco sano piacere, sia come femmina che come maschio. In queste tribu' e' molto importante conoscere le sottigliezze dell'Eros ed e' molto apprezzato che una donna abbia avuto molta esperienza.

Il Tantra arriva dall'antichita' , da una antichita' profonda, ed e' proprio collegato con le antiche tribu' matrilineari di cacciatori e raccoglitori.

Quanti aspetti ci possono insegnare come intelligenza emozionale queste tribu' chiamate da noi "selvaggi".

Jose'&Resya TantraLove

Gli autori di questa pagina sono José & Resya Satchitshanti.