Perche’ il Matriarcato ha abdicato nei confronti del Patriarcato?

13062255_1034176323328061_5099273000445614802_n

Questa e’ una domanda interessante. Come mai se la societa’ matriarcale che era in effetti equa, ed era una organizzazione molto armonica dove uomini e donne vivevano in pace tra loro, con una sessualita’ libera e condivisa, senza particolari guerre e violenze, senza polizia, senza traumi, piena di voglia di gioire, ha abdicato nei confronti del Patriarcato? 
Questa armonia e’ ancora oggi possibile osservarla in alcune societa’ matriarcali tutt’ora esistenti, i Mosuo dello Yunnan, I Kashi dell’Assam, i Yalawapiti dell’Amazzonia, i Kitava della Melanesia solo per citarne alcuni.

Che senso aveva a livello energetico abbandonare tutto cio’ per infilarsi nella societa’ patriarcale che invece sembra contenere guerre, divisione, lotta fra donne e uomini, e diasarmonia? In questo senso allora la Grande Madre avrebbe apparentemente fallito permettendo l’evoluzione di una societa’ involutiva? Ma cosi’ non e’ .

Occorre vedere talenti e demoni di entrambe le organizzazioni sociali, senza cedere all’inganno reattivo di vedere solo demoni nella societa’ patriarcale e solo talenti in quella matriarcale.

Le societa’ matriarcali sono molto armoniche, ma sono anche molto stantie e chiuse in se’ stesse. Nulla o poco nulla si evolve. Tutto e’ armonico, ma anche molto fermo come evoluzione, legato ai cicli geologici della Terra. E’ cio’ riflette anche la caratteristica archetipica uterina delle donne di trattenere. Il vaso sacro che contiene, ma anche trattiene.
Se osserviamo le societa’ matriarcali sopravvissute sono ferme alla economia del sostentamento, della sopravvivenza. Yang Erche Namu una donna Mosuo matriarcale dello Yunnan (a 3500 metri di altezza) descrive che alla mattina lei si scaldava i piedini da piccola facendosi fare la pipi degli Yak sulle estremita’.

Le societa’ patriarcali sono invece molto dinamiche, studiano, scovano, esplorano, e costruiscono il focolare a pavimento per scaldare le case senza farsi piu’ fare la pipi’ sui piedini.
Sotto il patriarcato la razza umana ha esteso i suoi confini su tutta la terra, ha curato malattie, esplorato lo spazio, compreso i segreti dalla natura, navigato su tutto il pianeta. Ci lamentiamo sempre del Patriarcato pero’ la durata della vita si e’ estesa a livelli un tempo impensabili. La aspettattiva di vita si e’ allungata e non accorciata.
Tutto cio’ e’ legato al primo e terzo e quinto chakcra (sopravvivenza, potere, creativita’) radiante negli uomini. Cosi’ come nella societa’ matriarcale e’ espressa dal secondo quarto e sesto chakra radiante delle donne (emozionalita’, affettivita’, mentalita’).

Ma prendendo i talenti della societa’ patriarcale dobbiamo necessariamente includerne anche i difetti. Eccesso di potere, eccesso di guerra, eccesso di lotta per la sopravvivenza, creativita’ anche per generare macchine di morte.
Il patriarcato ci ha portato fuori dalle secche del matriarcato fermo su se’ stesso, ma ora ci ha anche condotto nella vicinanza dell’estinzione della specie. Sia il Matriarcato che il Patriarcato hanno compiuto una evoluzione gaussiana che prima porta a un fenomeno evolutivo ascendente e poi necessariamente discendente.

Alcuni fanno risalire il cambiamento alle popolazioni nomadi-guerriere arrivate dalle Steppe Russe che avrebbero sottomesso le societa’ matriarcali. Non crediamo. Infatti queste popolazioni hanno avuto influenza in zone limitate del globo, ma il cambiamento delle societa’ matriarcali e’ avvenuto su tutta la Terra anche in luoghi mai raggiunti dai cavalieri delle Steppe, come il Sud America o l’Australia.

Probabilmente in antichita’ eventi molto traumatici climatici e cosmologici hanno indotto le matriarche a passare il potere al patriarcato. Ancora oggi funziona cosi’. Quando capita un evento traumatico che mette a rischio la incolumita’ della popolazione le matriarche abdicano il potere a dei capi maschili che possano salvare la popolazione dalla catastrofe, utilizzando i talenti propri archetipicamente degli uomini, che includono direttivita’, capacita’ di decisione istantanea, creativita’ nel trovare le soluzioni alternative, chiarezza direttiva degli obbiettivi.

Poco tempo fa un terremoto nello Yunnan ha proprio fatto in modo che si generasse ancora questo fenomeno tra i Mosuo. Gli antropologi presenti hanno potuto assistere dal vivo a questo processo decisionale. Gli uomini hanno momentaneamente preso il controllo per fronteggiare la situazione grave di emergenza.

Sembra che ad un certo punto della evoluzione umana una serie di catastrofi contemporanee, abbiamo messo seriamente a rischio la sopravvivenza della nostra specie. Meteoriti e vulcani giganteschi, esplosioni di supernove, hanno oscurato il cielo e generato siccita’, desertificazione, mancanza di acqua, distrutto le foreste e hanno interrotto la modalita’ di sopravvivenza nella economia matriarcale legata al meccanismo della caccia e della raccolta dei frutti spontanei. Non era piu’ possibile garantire la sopravvivenza delle popolazioni secondo il vecchio sistema organizzativo sociale.

Inoltre il meccanismo di sostentamento del matriarcato (tribu’ cacciatori-raccoglitori) che andava molto bene fintanto che la popolazione mondiale era molto ridotta e dispersa su tutto il globo, non funzionava piu’ appena questa ha iniziato a salire numericamente. Una tribu’ cacciatore-raccoglitore ha bisogno di una enorme estensione territoriale per sopravvivere.

E’ avvenuto quindi una abdicazione del sistema sociale matriarcale in patriarcale ovviamente nell’arco di millenni.

La natura non fa nulla per caso.

Il Matriarcato ci ha insegnato la tolleranza, la armonia, la liberta’, la gioia del condividere, ma da solo non bastava perche’ era una societa’ molto chiusa come archetipicamente e’ protetta la Vulva.

Il Patriarcato ci ha insegnato le scienze, la evoluzione, la scoperta, ma da solo non basta perche’ legato molto alla direttivita’ maschile, come archetipicamente e’ proteso il Lingam.

E’ giunto il momento di unire Matriarcato e Patriarcato , Uomini e Donne per l’approssimarsi dell’eta’ dell’ORO e reintegrare cosi’ l’Unita del Corpo Alchemico nei talenti delle Donne e degli Uomini uniti insieme.

Jose’&Resya – TantraLove

Gli autori di questa pagina sono José & Resya Satchitshanti.