11:11 11-11-11

Alle 11:11, il 11-11-11, ognuno di noi mostrera' quanto sia potente il desiderio che ritorni sulla Terra la nostra libertà politica, la nostra giustizia economica, la nostra tolleranza religiosa, la nostra comprensione delle razze, la nostra armonia sociale e la pace nel mondo.
Non abbiamo alcuna intenzione di nuocere a nessuno nel modo in cui ci esprimiamo su questo tema. Questo non è né necessario né auspicabile né consigliabile. La pace e la libertà conquistate con la violenza non durano. Pace e libertà che lasciano dei residui invitano alla rappresaglia. Non vogliamo lasciare alcun residuo o invitare a ritorsioni. E non abbiamo bisogno di recuperare la nostra pace, la nostra libertà e armonia.
Non c'è bisogno di organizzare qualcosa per la Giornata Mondiale della Liberazione. Questo evento non richiede nessun leader. Tutti sono, organizzatori, leaders e partecipanti. La sua azione nel cuore , della durata massima di un minuto, qualunque sia l'esito, raggiungera' il suo obiettivo. Il pensiero verra' condiviso da tutti sulla terra sapendo che questo mondo troverà la sua libertà, la sua armonia e la pace restaurati
Siamo entrati in una nuova era
Che lo sappiamo o no, siamo entrati in una nuova era per l'esistenza dell'umanità. Alcuni la chiamano la New Age e altri, i Yuga Sat, ed altri, l'Età dell'Acquario. In qualsiasi modo facciate riferimento è un'età in cui l'umanità porterà nuovi accordi economici e assistenza finanziaria per la povertà globale, l'economia della tecnologia del lavoro, regimi democratici, l'uguaglianza razziale, la tolleranza religiosa e la pace nel mondo.
Il nostro mondo opererà sulla base del servizio agli altri, piuttosto che del servizio a se stessi. E 'un mondo che onora operatori di pace, piuttosto che i responsabili della guerra, gli esseri compassionevoli e non gli esseri spietati, quelli che uniscono, piuttosto che dividere.
L'1% del mondo ,che ha concentrato la ricchezza e il potere nelle loro mani, sono benvenuti ad aggiungersi al 99% nella costruzione di un mondo che funziona per tutti, senza che nessuno sia lasciato indietro. Abbiamo intenzione di accogliere tutti e di riconoscere i bisogni di coloro che soffrono, sia per la fame, la povertà, la malattia, per età o disabilità.
Se dovrà esserci il povero in questo nuovo mondo, cosa che non penso, allora condivideremo questa povertà allo stesso modo.
Il nostro mondo è un mondo in cui musulmani, cristiani, ebrei e chiunque altro degno del Regno dei Cieli, sono con la grazia di essere un figlio di Dio, dove persone di ogni stile di vita , orientamenti, speranze e sogni hanno lo stesso diritto di realizzare i loro desideri, senza interferenze, nella misura in cui non nuocciano a nessuno.
E 'un mondo che non tollera più la corruzione politica, le frodi finanziarie, il sabotaggio dell'ambiente, la censura dei media, la sorveglianza delle persone e della guerra costruita.
E 'un mondo che serve il popolo, non per profitto, riconoscendo il divino che è nell'uomo, non come pailletes in società ed il pianeta come la nostra casa e non come una risorsa da saccheggiare.
Non vi è alcun ostacolo naturale a che tutti i popoli siano liberi. Non vi è alcun motivo per cui tutti dovrebbero appassire sotto una dittatura politica o la schiavitù economica. E non c'è motivo di accettare più tutto ciò , fino a quando ogni individuo non abbia il diritto di dire quanto la sua vita sarà condotta, che tipo di religione sceglierà, a chi darà la sua amicizia con chi vorrà sposarsi, ecc …Abbiamo raggiunto la fase nell'evoluzione dell'umanità, dove possiamo sbarazzarci di tutte le nostre catene e delle nostre restrizioni per emancipare il nostro spirito e il nostro cuore. Abbiamo raggiunto la fase in cui non vogliamo più essere divisi e conquistati, ma dove ci siamo riuniti e riconciliati. Abbiamo raggiunto la fase in cui siamo pronti a perdonare ciò che è successo prima perchè ciò che è passato volge ormai al termine.

Il 11-11-11 è un giorno in cui tutta l'umanità potrà respirare la libertà , è gratuito e celebrerà di essere liberi.

Siamo liberi. Siamo sempre stati liberi. E sarà sempre gratuito.

Namaste,
Steve Beckow